Come non farsi fregare via email

Ciao sono Giorgio Pozzi e in questa guida cercherò di spiegarti come non farsi fregare via email, evitare truffe e malware.

Le email sono uno strumento ancora molto importante, ma possono nascondere molte insidie, anche perché sono uno strumento “vecchio”. È quindi importante utilizzarle al meglio per non incappare in problemi più o meno gravi. La spam è fastidiosa, ma via email si possono ricevere anche malware di ogni tipo, quindi è importante fare attenzione e seguire queste regole:

Verifica il mittente

mail-dettaglioQuando ricevi un messaggio puoi leggere da subito il mittente, ma questo non è altro che una etichetta che può essere facilmente contraffatta. Tutti i migliori software di posta elettronica permettono di vedere quale indirizzo sta sotto questa etichetta, verificarlo è un buon modo per smascherare tantissime email truffa.

Apple Mail mostra l’indirizzo in chiaro appena si apre la mail (di fianco all’etichetta), in altri programmi è necessario cliccare sul mittente col tasto sinistro o destro.

Apri gli allegati con molta attenzione

icona-allegatoPurtroppo il malware si può nascondere in molti modi. Un documento allegato, come un PDF, può essere potenzialmente anche un ransomware, un pericoloso tipo di malware che chiede il riscatto per i vostri dati. Per evitare problemi apri gli allegati solo se necessario e provenienti da mittenti conosciuti.
Controlla che il resto del messaggio sia verosimile e nel dubbio fai una chiamata.

Apri i link con molta attenzione

lucchetto-safari

Spesso riceviamo email contenenti collegamenti a siti internet e purtroppo aprirli ci espone a diversi rischi. Il sito in cui veniamo mandati potrebbe essere contraffatto e strutturato appositamente per rubarci dei dati o prendere il controllo del nostro dispositivo.
Se aprendo un collegamento ti viene detto che il sito non è sicuro e non viene mostrato il lucchetto a fianco dell’indirizzo, abbandonalo immediatamente.
Se conosci il sito dove la mail ti vuole portare, visitalo manualmente digitando l’indirizzo nel browser invece di aprire il collegamento.

Non fornire tuoi dati

contatti-e-datiProprio perché una mail ti potrebbe portare su un sito contraffatto, è molto pericoloso fornire i propri dati su quel sito. Ad esempio un sito potrebbe fingere di essere la tua banca e quindi chiederti di fare l’accesso per rubarti i dati e svuotare il tuo conto corrente.
Per escludere il più possibile questa eventualità visita manualmente il sito digitandone l’indirizzo (o cercandolo su Google) e verifica sempre che a fianco dell’indirizzo ci sia il lucchetto.

Verifica usando un altro canale

telefonoSpesso le truffe via email cercano di estorcere dati mettendo fretta o allarme nelle vittime. Frega questi malfattori usando un altro canale per verificare se le cose sono davvero come sembrano. Ad esempio se ricevete una email urgente dalla banca, telefonate per chiedere conferma e delucidazioni prima di fare qualsiasi altra cosa.

Sfrutta le caratteristiche dei vari dispositivi

Se, come mi auguro, hai scelto di acquistare i dispositivi anche per la loro sicurezza, sfrutta queste caratteristiche per minimizzare i rischi.
Ad esempio i malware che potrebbero arrivarvi allegati alla posta, con tutta probabilità non possono nulla contro iPhone. Controllare sullo smartphone Apple eventuali allegati di dubbia provenienza potrebbe risparmiarvi molti grattacapi.

Cancella la SPAM

Fortunatamente i filtri anti-SPAM funzionano abbastanza bene. Su Mac c’è la cartella Posta Indesiderata e su iPhone i messaggi indesiderati vengono contrassegnati con la scritta [SPAM]. Cancella sempre i messaggi di SPAM dalla tua casella. Per evitare di esaurire lo spazio a disposizione e per eliminare eventuali malware presenti all’interno di questi messaggi che altrimenti rimarrebbero parcheggiati sul tuo computer.

Disiscriviti dalle newsletter indesiderate

Purtroppo, nonostante le regole parlino chiaro, spesso ci troviamo catapultati all’interno di una newsletter di cui non ci potrebbe importare meno. È importante cancellarsi da queste newsletter perché, così come ci hanno iscritto violando la legge, potrebbero veicolare anche link contraffatti e malware di ogni tipo.

Apple Mail segnala la possibilità di disiscrizione in cima al messaggio se lo rileva come appartenente a una newsletter, in alternativa in fondo al messaggio dovrebbe esserci anche un tasto “disiscriviti” o “unsubscribe” (a volte quasi invisibile).

Limita la consultazione delle email

Purtroppo siamo tutti un po’ dipendenti da questi strumenti. Limitare la consultazione delle email a momenti specifici della giornata ha molti effetti positivi. Aiuta a non distrarci, ci libera dallo stress di controllare se è arrivato qualcosa, e ci permette di essere più presenti mentalmente quando lo facciamo, in modo da cadere meno facilmente in errore.

Fai un Backup

Anche se può sembrare un argomento distante non lo è mai abbastanza. Tutte queste attenzioni potrebbero non essere sufficienti per sfortuna o per abilità dei malfattori. Bisogna avere sempre un backup. Sempre.
Come fare backup su Mac

Conclusioni

Abbiamo visto insieme come non farsi fregare via email. Bisogna essere davvero accorti, per questo è importante avere sempre un backup e, eventualmente, la versione gratuita di Malwarebytes installata per controllare di tanto in tanto (Come fare manutenzione su Mac) che non sia passato qualcosa.

Fonti: /

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.