Tutto quello che devi sapere sulle batterie Apple

Ciao sono Giorgio Pozzi e in questo approfondimento ti spiegherò tutto quello che devi sapere sulle batterie di iPhone, iPad e Mac e anche alcune nozioni più generali che potrai considerare valide anche per altri dispositivi.

Batterie al litio

È ormai molto tempo che si usano batterie al litio, una vera e propria eternità rispetto ai tempi dell’informatica. Da quando sono state adottate, si sono ingrandite e ottimizzate, ma non sono stati fatti passi avanti sostanziali. Tanti nuovi tipi di batterie sono allo studio, ma per ora, quelle al litio sono ancora la scelta migliore.

Come usare al meglio la batteria

Tutte le cose che devi tenere presente per trattare la tua batteria nel migliore dei modi possibili.

Il software è cruciale

Gli aggiornamenti software di Apple includono spesso le ultime tecnologie di risparmio energetico che ottimizzano e proteggono la batteria dei tuoi dispositivi. Apple sceglie sempre per i suoi utenti, anche a proposito di batterie, questo in passato ha causato alcuni fraintendimenti che hanno anche portato anche a cause legali, come nel caso della Limitazione delle prestazioni degli iPhone 6 e 6s con batteria deteriorata. Oggi tutti i modelli hanno questa funzione che evita lo spegnimento del telefono se la batteria non è in grado di fornire la potenza che richiede il cellulare.
Per evitare problemi fai in modo di avere sempre il sistema operativo più aggiornato possibile.

Attenzione alle temperature

È necessario fare attenzione a non esporre queste batterie a temperature troppo alte o troppo basse e possibilmente neanche a repentini sbalzi di temperatura. L’intervallo di temperatura ottimale è tra i 16 e i 22 gradi ed è importante non superare 35°C. Quando il dispositivo viene usato in un ambiente molto freddo, l’autonomia della batteria può risultare inferiore, ma è una condizione temporanea; invece ad alte temperature, la batteria può rovinarsi in modo irreversibile.
iPhone, iPad, iPod e Apple Watch funzionano correttamente tra i zero e i 35 gradi.
I MacBook funzionano tra i 10 e i 35 gradi.

Ricaricare il dispositivo con alcuni modelli di custodia può generare un eccesso di calore che ha effetti negativi sulla capacità della batteria. Se noti che il dispositivo si surriscalda mentre è in carica, estrailo dalla custodia.

La regola della metà carica

Se pensi di non utilizzare il tuo dispositivo per un lungo periodo, carica la batteria circa al 50% e poi spegnilo. Riponi il dispositivo in un luogo asciutto, a una temperatura inferiore ai 32 °C. Ricordati di ricaricare la batteria del dispositivo al 50% ogni sei mesi circa se continui a non utilizzarlo, in modo che la batteria non arrivi a zero.

Caricamento ottimizzato

Puoi ricaricare il tuo dispositivo Apple senza aspettare che si scarichi e senza ricaricarlo fino al 100%, queste batterie non ne risentono gestendo la ricarica in base alle esigenze del dispositivo.
Appena collegato alla corrente, il dispositivo avvia una ricarica rapida (che si limita se la batteria si scalda troppo) fino all’80% della capacità, poi può continuare con una ricarica lenta per prolungare il ciclo di vita della batteria. Se il caricamento ottimizzato è attivo, il dispositivo aspetta a ricaricare l’ultimo 20% in modo che sia pronto proprio quando lo scollegherai dalla carica. Questo chiaramente è possibile dopo che iPhone ha studiato la tua routine giornaliera ed è il meglio che la tua batteria può desiderare.

Ricarica veloce, ma con attenzione

La ricarica veloce sta diventando sempre più comune, ma è importante ricordare che il calore danneggia le batterie, quindi (anche se il sistema è in grado di regolarsi autonomamente) è meglio effettuarla rimuovendo la cover e solo se necessario (ad esempio non quando si ha tutta la notte per ricaricare).

Impostazioni che possono aiutare

Alcune impostazioni sui tuoi dispositivi possono aumentare l’autonomia e le prestazioni della batteria, vale la pena di conoscerle.

La luminosità automatica (iOS)

L’opzione “Luminosità automatica” regola automaticamente la luminosità dello schermo in base all’illuminazione esterna di quel momento, in modo da rendere lo schermo ben visibile, ma senza esagerare, risparmiando così energia. Per attivarla, vai in Impostazioni/Accessibilità/Schermo e dimensioni testo, poi attiva “Luminosità automatica” in fondo alla pagina.

Il Risparmio energetico (iOS)

Introdotto a partire da iOS 9, il “Risparmio energetico” ti permette di prolungare la durata della batteria quando l’iPhone sta per scaricarsi. Sotto il 20% di carica residua il sistema ti propone di attivarlo, ma puoi farlo in qualsiasi momento da Impostazioni/Batteria. Quando questa modalità è inserita iPhone riduce la luminosità del display, ottimizza le prestazioni del dispositivo, limita le animazioni di sistema, impedisce alle app di scaricare i dati in background. Inoltre funzioni come AirDrop, Continuity e la sincronizzazione iCloud vengono temporaneamente disattivate.

L’attività in background (iOS)

Le applicazioni, normalmente, possono aggiornare i loro contenuti in background. Se le applicazioni aperte sono molte, questo può rivelarsi abbastanza impegnativo per il dispositivo e quindi consumare più risorse di quanto vorremmo.
In Impostazioni/Generali/Aggiorna app in background troverete l’elenco delle app e potrete decidere se disattivare la possibilità di aggiornarsi in background a tutte o solo ad alcune.

Risparmio Energia (macOS)

Le Preferenze di Sistema del macOS raccolgono tutte le opzioni per ottimizzare la durata della batteria in Risparmio Energia.
Qui potrete decidere come deve comportarsi il vostro portatile se è collegato alla corrente o meno. Ad esempio potete far sì che Oscuri leggermente il monitor per preservare la batteria e disabilitare il PowerNap.

Se la vostra batteria non vi soddisfa

Anche se avete seguito tutte le indicazioni precedenti, prima o poi la vostra batteria non riuscirà più a soddisfarvi e dovrete decidere come procedere.

Le Impostazioni della Batteria

Con il rilascio di iOS 11.3 nel 2018, Apple ha introdotto una nuova funzionalità che indica la capacità della batteria in percentuale.
Questa informazione è disponibile in Impostazioni/Batteria/Stato batteria.
Apple considera in condizioni ottimali qualsiasi dispositivo avente una capacità della batteria pari o superiore all’80%. Non fatevi comunque troppi ragionamenti sul numero mostrato a schermo che è solo indicativo e non cala in modo regolare. Se è inferiore all’80% è ora di cambiare la batteria. Se la batteria è usurata, verrà visualizzato un messaggio di avviso che deve essere sostituita.

Con macOS Catalina, Apple ha aggiunto nelle Preferenze di Sistema/Risparmio Energia un avviso che appare nel caso la batteria sia considerata dal sistema da sostituire.

Un supporto temporaneo

Mentre vi organizzate per sostituire la batteria (o se usate i vostri dispositivi davvero molto) potete usare un Power Bank per avere altra energia anche quando siete fuori di casa.


Conclusioni

Abbiamo visto le cose più importanti che dovete sapere sulle batterie. Purtroppo con l’uso dei dispositivi, l’usura delle batterie è inevitabile, però seguendo tutte le indicazioni riuscirete a rinviare quel momento il più possibile.
Mi raccomando, smaltisci sempre le batterie nel modo corretto, perché altrimenti sono tremendamente inquinanti.

Fonti: Apple Apple Philosophy Supporto Apple

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.