Tutto quello che devi sapere di Apple Park

Ciao sono Giorgio Pozzi e in questo approfondimento ti racconterò quello che sappiamo della esclusiva nuova sede di Apple chiamata Apple Park.

Rimani aggiornato su tecnologia e scienza facilmente!
Iscriviti subito al gruppo Facebook Tecnologia portami via!

“Ha un bellissimo cortile nel mezzo e molto altro ancora. È un cerchio, quindi è tutto curvo. Questo non è il modo più economico per costruire qualcosa. Ogni lastra di vetro nell’edificio principale sarà curva. Abbiamo la possibilità di costruire il miglior edificio per uffici del mondo. Penso davvero che gli studenti di architettura verranno qui per vederlo” Steve Jobs nella sua ultima apparizione pubblica.

Una struttura gigantesca

È dal 1977 che Apple ha sede a Cupertino, ma solo dal 2017 (quando i lavori erano ancora in corso) ha aperto ai dipendenti l’attuale campus chiamato Apple Park, quello che avrete avuto occasione di vedere durante gli ultimi keynote. Dalla particolare struttura ad anello ricoperta di pannelli solari, Apple Park è davvero enorme: ben 260 mila metri quadri. Nella parte interna dell’anello c’è un grande parco di 12 ettari con circa 6 mila alberi, un lago e un grande “palco” per le feste e gli eventi aziendali. La struttura ospita circa 13 mila dipendenti ed oggi è il cuore di tutto il lavoro di ricerca e sviluppo che Apple da sempre porta avanti.

Strutture per i visitatori

All’esterno dell’anello sono state realizzate anche strutture appositamente studiate per i visitatori:

Steve Jobs Theater

apple-steve-jobs-theater

Uno splendido auditorium da 100 posti dove tenere gli eventi con la stampa e gli sviluppatori. È situato in cima a una collina e ha una struttura davvero avveniristica, infatti il soffitto in fibra di carbonio della lobby non ha nessuna colonna a sostegno, ma solo le lastre di vetro poste tutte attorno. È il più grande tetto in fibra di carbonio e la più grande struttura supportata da vetri al mondo. Dalla lobby si scende con una scala o un ascensore verso l’auditorium vero e proprio. L’ascensore è alto tredici piedi e ruota di 171 gradi scendendo, è il più alto ascensore in vetro autoportante al mondo.

 

Centro visitatori

Apple_Park_-_Visitor_Center

Un struttura meno avveniristica del teatro, ma comunque molto bella da vedere. Anch’esso circondato da pareti vetrate, il Centro Visitatori è grande quasi 2 mila metri quadri divisi su due piani e in quattro aree tematiche, dove i fan di Apple possono prendersi un caffè, comprare dei gadget esclusivi (o anche normali prodotti Apple visto che c’è anche un Apple Store) e conoscere meglio il campus con un grande plastico esplorabile con la realtà aumentata e con la vista panoramica del secondo piano.

Da una idea di Steve Jobs

Questa nuova grande sede, oggi praticamente indispensabile viste le dimensioni dell’azienda, ha in realtà una storia piuttosto lunga.
Infatti è stato lo scomparso fondatore Steve Jobs a presentarne il primo progetto al consiglio comunale di Cupertino addirittura nel 2006. Steve Jobs e lo storico designer Jony Ive scelsero e svilupparono il progetto ideato da Norman Foster, adattandolo anche ad alcune richieste che la città di Cupertino fece all’azienda. Nel giugno 2011 Jobs illustrò al Comune di Cupertino il progetto definitivo in tutti i suoi dettagli, ma purtroppo morì nei mesi successivi, quindi non potè assistere all’approvazione definitiva del progetto, avvenuta nel 2015, né all’inizio dei lavori.

Energia pulita

Visto l’impegno dell’azienda nel ridurre il suo impatto ambientale, i progettisti hanno progettato per Apple Park uno dei più grandi tetti solari del mondo, in grado di erogare ben 17 megawatt di potenza. A questa fonte energetica si affiancano celle a combustibile Bloom Energy Server a biocarburante in grado di fornire altri 4 megawatt necessari. Un grande risparmio energetico è dovuto al fatto che la struttura non necessita di sistemi HVAC perché è realizzata in modo da far fluire l’aria liberamente nell’edificio, garantendo una ventilazione completa e naturale.

Spazi verdi

Si vede anche a prima vista: il verde ha tantissimo spazio ad Apple Park, almeno l’80%. Apple ha scelto piante resistenti alla siccità, e realizzato veri e propri frutteti di albicocche, mele, prugne, ciliegie, cachi e ulivi. Ci sono vari tipi di mele, ma curiosamente non la McIntosh. Complessivamente ci sono circa 9 mila alberi di 309 specie autoctone. Di loro si occupa in particolare l’arboricoltore Dave Muffy rintracciato dopo che Jobs stesso aveva notato la qualità di alcune querce vicino al The Dish di Stanford. Il tutto viene innaffiato con acqua riciclata.
Tra le piante è presente anche un fienile di interesse storico che Apple ha dovuto mantenere e che utilizza per gli strumenti di manutenzione del paesaggio.

Servizi per i dipendenti

Il campus è una vera e propria cittadella dove i dipendenti possono trovare tutto quello di cui hanno necessità. Ci sono sette caffetterie (la più grande ospita ben 3000 persone sedute), un centro fitness di oltre 9 mila metri quadri, mille biciclette a disposizione del personale, un ampio parcheggio sotterraneo (con 11 mila posti auto di cui 700 con stazione di ricarica) e una stazione dei bus da cui i dipendenti possono raggiungere Cupertino e le città vicine.

Ricerca e sviluppo

La grande struttura circolare è accessibile solo ed esclusivamente ai dipendenti Apple, ma c’è un’altra struttura che sicuramente interesserà i più curiosi; ovvero il Centro di Ricerca e Sviluppo composto di due grandi edifici di 28 mila metri quadri che si trovano nella parte meridionale del campus. Qui il team di design industriale e interfaccia umana fanno una parte importante della “magia”.

Costo

Apple Park è una struttura davvero colossale e il costo stimato di realizzazione è di 4,17 miliardi di dollari, che la rende la struttura privata più costosa al mondo. Qui sotto una mappa con qualche dettaglio sulla mappa e sui costi.

Apple Park mappa costi

 

Ultimo aggiornamento il 9 Giugno 2021 0:52

Fonti: Wikipedia AppleMust FrenerReifer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.