Se non riesci a codificare

Ciao sono Giorgio Pozzi e in questa guida ti spiegherò come fare se non riesci a codificare un disco rigido esterno.

Utility disco è un’applicazione che torna utile agli utenti Mac in tanti casi diversi.
Ad esempio permette di codificare i dischi rigidi esterni in modo semplice e veloce (è sufficiente inizializzare il disco selezionando la codifica e specificare la chiave di sblocco – qui c’è una mini guida).

A volte però, la codifica sembra essere impossibile perché non risulta tra le opzioni disponibili durante l’inizializzazione. Come fare in questi casi? Vediamolo.

Premesse

Nota1: Se avete dubbi fermatevi e chiedete a un amico, un tecnico, cercate su google o scrivetemi. 
Nota2: Leggete tutta la guida prima di procedere. Non mi assumo alcuna responsabilità per eventuali problemi che potrebbero emergere seguendo la guida.
Nota3: Attenzione! Inizializzare = formattare, i dati contenuti nel disco andranno cancellati, fatelo solo su dischi vuoti o spostate prima il contenuto!

Leggendo questo articolo su Ask Different ho scoperto che il problema è causato dal fatto che certi dischi non hanno la partizione GPT. È sufficiente crearla per risolvere il problema, ma per farlo è necessario qualche comando da Terminale.

La soluzione

Innanzi tutto apriamo il Terminale cercandolo con Spotlight (nella lente di ingrandimento in alto a destra nel Mac) e poi digitiamo:

diskutil list

seguito da invio.
Questo farà apparire i dati di tutti i dischi del Mac che state usando (interni, esterni, remoti…) e quindi potrete scoprire la stringa che identifica il disco in cui volete creare la partizione (ad esempio “/dev/disk2” ).

Ora potete lanciare il comando che creerà la partizione e risolverà il problema (sostituite la parte “/dev/disk2” con la stringa che avete trovato dal comando precedente!):

diskutil partitionDisk /dev/disk2 GPT JHFS+ New 0b

anche in questo caso seguito da invio.
Attendete la fine di tutta la procedura e poi chiudete il terminale e andate in Utility Disco. Vedrete che adesso, nella scelta del file system con cui inizializzare il disco, c’è anche la voce “codificato”.

Conclusioni

Avete visto che in certi casi può venirsi a creare questo problema che ci obbliga a utilizzare addirittura il Terminale. Per fortuna la soluzione è abbastanza veloce.
Spero che questa guida vi sia stata utile!

Fonte: Apple

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.