Addio Home Button

home-button-addio

Con la presentazione dei nuovi iPhone (12 settembre) e il successivo rilascio di iOS12 (17 settembre) per tutti, cala il sipario sull’iconico Home Button che ha tanto caratterizzato gli iPhone sin dall’inizio.

SU IPHONE

Gli iPhone presentati all’ultimo Keynote (Xr, Xs e Xs Max) sono tutti sprovvisti dell’home button a favore del notch con FaceID. Rimangono a listino due modelli del passato (il 7 e l’8) che ce l’hanno ma solo “simulato”(non c’è parte meccanica, il click che si sente è solo una vibrazione), una sorta di “ultima possibilità” per avere un modello vecchio stile. Per Apple è piuttosto usuale come scenario; ad esempio, é successo nel caso de lancio del MacBook Pro senza USB tradizionale.

Francamente spero che in primavera lancino anche un iPhone SE borderless e FaceID, ma forse pretendo troppo.

SU IPAD

L’aggiornamento iOS 12 rimuove su iPad l’orario dalla posizione centrale per liberare il posto che evidentemente sarà occupato dal notch (la barra coi sensori del FaceID), inoltre uniforma le gesture con iPhone X, in modo che la pressione del tasto Home non sia più necessaria. Al suo posto basta strisciare il dito verso l’alto a sufficienza e l’app si chiuderà, dire “Hey Siri” per chiamare l’assistente virtuale, aprire la smart cover per accendere il display.
Per sbloccare iPad senza cliccare dovete attivare “Appoggia il dito per sbloccare” in Impostazioni/Generali/Accessibilità/Tasto Home.
Ovviamente in caso di autenticazione è ancora necessario appoggiare il dito sul sensore, ma non è più necessario premere il pulsante.
In seguito a queste novità software, si attende a breve un evento dove sbarcheranno sul mercato gli iPad con FaceID.

HOME BUTTON NEGLI ANNI

Home button è sempre stato circolare, ma nelle sue prime incarnazioni era decorato al suo interno da un quadrato con i vertici smussati (una forma analoga a quella delle icone delle app). Oggi potete ancora vederlo in quella versione all’interno di CarPlay.
In seguito all’introduzione del Touch ID (il sensore per il riconoscimento dell’impronta digitale) l’icona è sparita ed è stato invece evidenziato il profilo circolare del bottone.
Il meccanismo del bottone era soggetto a usura, quindi Apple ha deciso di rimuovere qualsiasi componente meccanica rendendolo un tasto “simulato”. Alla vista sembrava il solito home button, ma non c’era niente da cliccare veramente, la pressione in quella zona innescava una vibrazione che simulava il click.
Quest’ultima versione è l’unica ancora presente a listino per i modelli degli scorsi anni. Ovviamente nella grande distribuzione e online è ancora possibile trovare modelli precedenti con home button di tipo precedente.

CONCLUSIONI

L’anello di Apple Park con la chiamata “Gather round” dell’invito all’ultimo Keynote, ha riunito la stampa per il lancio delle novità, ma anche per l’ultimo saluto a questo altro iconico anello; chissà se qualcuno di loro se n’è già accorto. Se non fosse così non mi stupirei, la nuova strada imboccata porta solo vantaggi e c’è poco da essere nostalgici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.