Le migliori alternative alle AirPods

Ciao sono Giorgio Pozzi e in questo approfondimento ti parlo di quelle che sono probabilmente le migliori alternative alle AirPods.

Premesse

Parto subito sottolineando che sono un felice possessore delle AirPods (se non sai di cosa sto parlando clicca qui) di prima generazione e che non ho mai sentito la necessità di cambiarle. Inoltre, vedrete anche che Apple è stata copiata a mani basse e, in generale, i competitor non sono stati molto fantasiosi.
Però esistono in effetti prodotti validi con caratteristiche di tutto rispetto che meritano almeno di essere presi in considerazione in fase di acquisto. È bello poter scegliere.

Ci tengo a specificare che non inserirò spudorati cloni, e che questa è solo una selezione perché, visto il successo mondiale di AirPods, ci sono veramente un mare di alternative possibili.

Le migliori alternative alle AirPods

Normali

JBL TUNE 220TWS

Auricolari che ricalcano l’idea delle AirPods senza essere proprio identici. Sono disponibili in diversi colori. JBL Pure Basse e 20 ore di autonomia. 

HUAWEY FREEBUDS 3

Auricolari che ricalcano l’idea delle AirPods senza essere proprio identici. Di colore bianco, rosso o nero, con cancellazione attiva del rumore (regolabile), sensore osseo integrazione massima coi dispositivi Huawei, ricarica Wireless o USB-C, 20 ore di autonomia.

SURFACE EARBUDS

Auricolari di Microsoft che ricalcano l’idea delle AirPods con un design piuttosto diverso e curato. Di colore bianco, con suono Omnisonic e microfoni di alta qualità. Superficie tattile per comandi con tap e scorrimento. IPX4. Ricarica con cavo USB-C. Batteria fino a 24 ore.

 

In ear

BEATS BY DR.DRE POWERBEATS PRO

Queste sono un po’ le AirPods di Beats, che è di proprietà di Apple e condividono con AirPods anche il chip Apple H1 (che garantisce una connessione stabile e affidabile) e la configurazione istantanea all’apertura della custodia. Disponibili in 4 colori. Sono Bluetooth di Classe 1, quindi hanno un segnale davvero stabile e potente. Controlli con pulsante, supporto per “Hey Siri”. Resistenti all’acqua e al sudore. Ricarica con cavo Lightning. Batteria fino a 24 ore.

BOSE SOUNDSPORT FREE

Auricolari di Bose che ricalcano l’idea delle AirPods con un design piuttosto diverso. Equalizzatore con ottimizzazione in base al volume, IPX4. Batteria fino a 10 ore.

SONY WF-1000XM3

Auricolari di Sony che ricalcano l’idea delle AirPods con un design piuttosto diverso e un nome assurdo. Audio di ottima qualità con DSEE HX, 360 Reality Audio, con eliminazione del rumore. Batteria fino a 24 ore.

ANKER SOUNDCORE

Auricolari che ricalcano l’idea delle AirPods senza essere proprio identici. Audio di qualità e microfoni con riduzione del rumore. IPX5. Batteria fino a 28 ore.

JABRA ELITE ACTIVE 65T

Auricolari che ricalcano l’idea delle AirPods con un design piuttosto diverso. Suono di buona qualità e con protezione da vento e rumore (disattivabile al volo) Batteria fino a 15 ore.

SAMSUNG GALAXY BUDS+

Auricolari Samsung che ricalcano l’idea delle AirPods con un design piuttosto diverso. Disponibili in tre colori, suono di alta qualità AKG con triplo microfono adattivo per rimuovere il rumore di fondo in chiamata. Controlli Touch. IPX2. Batteria fino a 22 ore.

RHA TRUECONNECT

Auricolari che ricalcano l’idea delle AirPods con un design piuttosto diverso. Auricolari disponibili in due colori. Resistenti al sudore IPX5. Batteria fino a 25 ore

Per spendere poco

UMI BY AMAZON AURICOLARI BLUETOOTH

Auricolari che ricalcano l’idea delle AirPods con un design piuttosto diverso. Bassi profondi, IPX7. Batteria fino a 24 ore.

XIAOMI AIRDOTS

Auricolari Xiaomi che ricalcano l’idea delle AirPods con un design piuttosto diverso. Suono stereo, microfono e controlli touch. IPX5 Batteria fino a 15 ore.

Considerazioni aggiuntive

È bene non dimenticare di tenere in forte considerazione il sistema operativo e tutti gli altri dispositivi che si usano tutti i giorni. Ad esempio con i dispositivi Apple non c’è storia: le AirPods (o al limite le Beats) saranno sempre un passo avanti a qualsiasi alternativa per la loro integrazione col sistema operativo. Lo stesso vale per i prodotti Samsung o Huawei che ovviamente avranno più vantaggi con prodotti dei rispettivi brand.

Questioni di prezzo e qualità

È bene sottolineare che una tale variazione di prezzi è sempre e comunque un segno di tante differenze sotto la scocca di questi auricolari. Può centrare senza dubbio anche il marchio, ma i componenti elettronici contenuti e le relative prestazioni possono essere enormemente diversi a dispetto dell’aspetto molto simile.

Conclusioni

Abbiamo visto quelle che probabilmente al momento sono le migliori alternative alle AirPods. Se gli auricolari Apple non fanno per te dovresti aver trovato quello che fa al caso tuo, altrimenti, qui sotto ti linko le mie preferite. 😍

Fonti: Amazon, AVTrend

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.