Tienwen-1

Ciao sono Giorgio Pozzi e in questo articolo ti parlerò di Tianwen-1, la missione cinese che vuole studiare il pianeta rosso.

Come ho già scritto, questo è davvero un periodo speciale per l’esplorazione spaziale. La straordinaria vicinanza di Marte e l’interesse per questo pianeta non troppo ostile, sta stimolando un numero eccezionale di missioni che vanno ad aggiungersi ai tanti lanci delle varie agenzie spaziali. Abbiamo appena assistito alla partenza di “Speranza” e al primo volo della Navicella Crew Dragon, a fine mese partirà Mars 2020 della NASA con il rover più incredibile mai mandato su Marte. A tutte queste missioni si aggiunge anche quella cinese.

La missione Tianwen-1

tianwen-1

Tianwen-1 è una missione esplorativa che mira a conoscere in modo più approfondito in pianeta molto promettente per il futuro dell’umanità. Gli scienziati vogliono mappare la morfologia e le strutture geologiche, investigare le caratteristiche del suolo e la distribuzione di ghiaccio d’acqua, analizzare la composizione del suolo marziano, studiare la ionosfera e le caratteristiche del clima e dell’ambiente marziano in superficie, come pure i campi elettromagnetici,  gravitazionali e la struttura interna di Marte.
Per raggiungere questi obiettivi il team cinese ha realizzato tre sofisticati dispositivi con funzioni e obiettivi specifici: un orbiter, un lander e un rover. Il lancio avverrà al Centro spaziale di Wenchang sull’isola di Hainan, in Cina.

La missione è cinese ma vede diverse collaborazioni straniere per strumenti e personale . In particolare sono state coinvolte l’Agenzia Spaziale Europea, quella Francese, quella Argentina e quella Austriaca.

Lanciatore Long March 5

La missione inizierà spingendo i tre dispositivi fuori dall’orbita terrestre grazie al lanciatore cinese chiamato Long March 5 (o Changzheng 5), un lanciatore pesante, cioè capace di portare almeno 20 mila chilogrammi in orbita terrestre bassa. È stato usato solo una volta con successo (su due lanci), ma la Cina ha molta fiducia in questo lanciatore e vuole ritagliarsi uno spazio nel settore spaziale che sta diventando sempre più importante in tutto il mondo. Funziona con propellente liquido ed è stato pensato per competere con i lanciatori statunitensi.

L’Orbiter

Una volta giunti in orbita marziana, l’Orbiter si posizionerà su un’orbita ellittica polare per studiare il pianeta per un anno marziano e comunicare con gli altri dispositivi che scenderanno sulla superficie.
L’Orbiter ha a sua disposizione ben sette strumenti scientifici: due telecamere, il Mars-Orbiting Subsurface Exploration Radar, il Mars Mineralogy Spectrometer, il Mars Magnetometer, il Mars Ion and Neutral Particle Analyzer e il  Mars Energetic Particle Analyzer.
Grazie a questi strumenti sarà possibile mappare nel dettaglio il pianeta, anche in profondità fino a 100 metri, studiarne il campo magnetico e la ionosfera.

Il Lander

Il Lander è quello che accompagnerà il rover esplorativo dall’orbita alla superficie di Marte. Userà uno scudo termico per entrare nell’atmosfera e dei retrorazzi e dei grandi airbag per atterrare in modo più dolce possibile. Una volta sulla superficie nella località Utopia Planitia, studierà il meteo integrando i dati dell’orbiter e del rover.

Il Rover

modellino del lander

Il rover sarà alimentato da pannelli solari e dovrebbe avere una autonomia operativa di circa tre mesi marziani.
Il rover ha a disposizione sei strumenti scientifici: la Multispectral Camera, la Terrain Camera, il Mars-Rover Subsurface Exploration Radar, il Mars Surface Composition Detector, il Mars Magnetic Field Detector  e il Mars Meteorology Monitor.
Grazie a tutti questi strumenti il rover fornirà dati aggiuntivi sul capo magnetico marziano, sulla superficie e sotto la superficie, e scatterà foto ad alta risoluzione.

Partenza imminente

Tianwen-1 partirà domani 23 luglio 2020. È improbabile che la Cina trasmetterà il lancio in diretta, ma potremo senza dubbio vedere contributi di semplici cittadini che documenteranno l’evento. Potete seguire Adrian Fartade su Twitch per un commento in italiano il 23 luglio alle 5 del mattino (circa).

Aggiornamento: il lancio è andato bene, ora Tianwen-1 sta viaggiando verso Marte.

Fonti: Wikipedia INAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.