Prometheus by ESA

Ciao sono Giorgio Pozzi e in questo articolo ti parlerò di Prometheus, il razzo riutilizzabile dell’ESA.

A 10 anni dal primo lancio di Falcon 9, e con il recente successo di Crew Dragon, SpaceX ha ormai dimostrato a tutti che realizzare razzi riutilizzabili è davvero possibile.
Elon Musk aveva ragione, abbattere in modo cruciale il costo dei lanci si può, e i vantaggi sono per tutti.

Tutte le agenzie spaziali stanno seguendo questa strada, inclusa L’Agenzia Spaziale Europea (ESA) che sta sviluppando, in collaborazione con ArianeGroup, il suo razzo riutilizzabile chiamato Prometheus con l’obiettivo di ridurne i costi a un decimo rispetto al primo stadio dell’Ariane 5.
Questo razzo sarà il successore dell’Ariane 6 ed è un progetto all’avanguardia sotto molti punti di vista.
Sarà più versatile e compatibile con diversi veicoli di lancio (anche futuri) e funzionerà a propellente liquido ossigeno-metano molto efficiente. Per contenere i costi è stato anche realizzato grazie alla stampa 3D (alcuni componenti).

La notizia di questi giorni è l’annuncio ufficiale da parte di ESA dell’inizio dei test veri e propri il prossimo anno.
Rimaniamo dunque in attesa mentre l’Agenzia Spaziale Europea continua a prepararci per la prossima era dei viaggi spaziali cominciando dal razzo Prometheus.

Fonti: ESA, Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.