Ciao sono Giorgio Pozzi e in questo articolo ti parlerò del rover NASA Perseverance che sta per partire alla volta di Marte.

È davvero un grande periodo per gli appassionati dello spazio. Abbiamo appena assistito alla partenza di “Speranza” e al primo volo della Navicella Crew Dragon, e in questa estate “marziana” ci sono già dei nuovi lanci in arrivo. Oltre all’imminente lancio cinese di Tianwen-1, si torna a parlare della NASA.

Infatti dopo il grande successo della missione di Curiosity, NASA intende tornare sul suolo di Marte con un rover ancora più evoluto.

Mars 2020

Mars 2020Mars 2020 è l’appuntamento di quest’anno del Mars Exploration Program.
Con il lancio di questa estate si vuole portare dei nuovi robot sulla superficie di Marte per studiare l’abitabilità di Marte, investigare il suo passato e trovare eventuali tracce di vita biologica. Si prevede anche lo stoccaggio di campioni per una futura missione di recupero.
Nel Febbraio 2021 atterreranno all’interno del cratere Jezero, il rover successore di Curiosity e un drone volante.

Vettore Atlas V

 

Atlas V

Per il lancio di questa importante missione è stato scelto il potente e affidabile razzo (non riutilizzabile) Atlas V della United Launch Alliance. È composto da un primo stadio alimentato a cherosene ed ossigeno liquido, che utilizza un motore russo RD-180, ed uno stadio superiore Centaur ad idrogeno liquido–ossigeno liquido. È stato usato in lanci ben 53 volte e solo una volta si è registrata una anomalia dovuta a una valvola allentata.

NASA Perseverance

 

NASA Perseverance

NASA Perseverance è il rover sviluppato sull’esperienza accumulata dalla fortunata missione del rover Curiosity a cui somiglia anche molto. Perseverance è equipaggiato con ruote più grandi e resistenti, un versatile braccio meccanico a cinque snodi, sette strumenti scientifici, ventitrè fotocamere e due microfoni.
È alimentato da un generatore termoelettrico a radioisotopi (MMRTG) una sorta di batteria nucleare estremamente affidabile, e già utilizzata da Curiosity, che dovrebbe garantire 14 anni di vita operativa.

Strumenti scientifici a bordo

NASA Perseverance strumenti scientifici

  • PIXL: uno spettrometro a fluorescenza X, con fotocamera in alta risoluzione, per determinare la composizione di campioni del suolo marziano. L’area mappata è delle dimensioni di un francobollo.
  • RIMFAX: un radar in grado di penetrare nel terreno (una decina di metri) per studiare il sottosuolo alla ricerca di acqua e ghiaccio.
  • MEDA: un gruppo di sensori che misurano temperatura, velocità e direzione del vento, pressione, umidità relativa, radiazioni e analisi delle polveri.
  • MOXIE: uno studio sul campo per una tecnologia che estrae ossigeno dall’anidride carbonica presente nell’atmosfera marziana. Questa tecnologia sarà sviluppata in futuro per il supporto vitale e per accumulare carburante per le missioni di ritorno.
  • SuperCam: uno strumento LIBS in grado di analizzare a distanza (7 metri) la regolite anche con l’utilizzo di un laser vaporizzatore. È in grado di identificare segni della presunta passata abitabilità del pianeta.
  • Mastcam-Z: sistema di due telecamere panoramiche e stereoscopiche con la capacità di zoom.
  • SHERLOC: un spettrometro Raman a ultravioletti che analizza i minerali in cerca di segni di composti organici.

NASA Ingenuity

 

NASA Ingenuity

Il Mars Elicopter Scout (rinominato NASA Ingenuinity – significa “ingegnosità”)  è un velivolo sperimentale che proverà a volare sul pianeta rosso. È un progetto realizzato come aggiunta al progetto principale (che è il rover).
Pesa due chilogrammi ed è completamente indipendente essendo alimentato a energia solare. La vita utile di questo speciale drone è di soli 30 giorni, vedremo quante cose potranno imparare gli scienziati da questo dispositivo sperimentale.

Il proprio nome su Marte

Gli organizzatori hanno permesso a chiunque di scrivere il proprio nome su uno dei tre microchip di silicio che verranno trasportati direttamente sul Pianeta rosso ( ci si può già registrare per la prossima missione ).
Io ho partecipato.

BoardingPass_MyNameOnMars_Mars2020

Anche i 155 nomi semifinalisti del concorso “Name the Rover”, per trovare il nome ufficiale alla missione, viaggeranno verso Marte all’interno dei microchip, posti su una piastra anodizzata con una grafica incisa al laser che raffigura la Terra e Marte uniti dai raggi del Sole.

Partenza imminente

Il rover è già stato inserito sulla sommità appuntita del razzo, e partirà a Cape Canaveral, salvo problemi di maltempo, il 30 luglio 2020. La finestra di lancio va dal 30 luglio al 15 agosto, quindi eventuali ritardi non saranno un problema.

Potrete seguire il lancio sui canali NASA.

Oppure ad esempio in italiano coi ragazzi di Chi ha paura del buio? e con Adrian Fartade.

Aggiornamento: Il lancio è andato bene, Perseverance è in viaggio verso Marte.

Fonti: Hardware Upgrade Hardware Upgrade Wikipedia Wikipedia Wikipedia HDBlog NASA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.